venerdì 14 luglio 2017

SAM BAKER


SAM BAKER (2017) Land of Doubt




Il Texas è tradizionalmente uno stato ricco di country-singers ai margini, di folk-singers perdenti, di poeti visionari e sensibili prestati alla musica. Da lì, patria dei "loners" Guy Clark, Robert Earl Keen, Terry Allen e soprattutto Townes Van Zandt, tra i padri fondatori del cantautorato malinconico ed intimista a stelle e strisce, viene Sam Baker. Il quale, tanto per non smentire la leggenda, ha una storia personale disgraziata: vittima a 32 anni di un attentato terroristico (una bomba di Sendero luminoso) mentre era in viaggio in Perù sul treno tra Cuzco e Machu Pichu, oltre all'esperienza tragica in sè di vedersi sopravvissuto tra corpi dilaniati, ne esitava una severa ipoacusia e la perdita dell'uso del braccio destro. All'età di 50 anni e 18 interventi chirurgici dopo, ed essendosi istruito all'utilizzo della mano sinistra per la chitarra e all'intonazione vocale minata dalla sordità, è giunto nel 2004 all'esordio discografico con Mercy. Oggi, al quinto lavoro scarno ma non disadorno (plettri, archi, percussioni essenziali e una tromba con sordina sottolineano le sue poesie declinate in musica; imbraccia perfino l’elettrica con parsimonia), si conferma alfiere della diretta semplicità dei linguaggi folk e country, melodista minimale su testi più parlati che cantati, una voce vissuta che dipinge con malinconia un’umanità di perdenti, e racconta con tono dolente l’ineluttabilità, più che la tragicità della vita. E sempre con pacata accettazione, mai rassegnazione : “Stars and crosses/ crosses and stars/ we meet at the border/ with its beauty and its scars” (Land of Doubt). Sarà molto apprezzato da chi ha amato il Johnny Cash degli American Recordings o la recente riscoperta di Bill Fay.
Voto Microby: 8
Preferite: Peace Out, The Feast of Saint Valentine, Where Fallen Angels Dwell

Nessun commento:

HURRAY FOR THE RIFF RAFF

HURRAY FOR THE RIFF RAFF (2017) The Navigator Quella di Alynda Segarra , fondatrice e forza propulsiva del collettivo multietnic...